Life for dummies

 

Sarà morta?

Ehi si sta svegliando?!

No, mi pare proprio morta… te che dici?

Stecchita..

Si, davvero stecchita.

Che faccio la tocco?

Ma sei scemo, magari è una drogata e ha l’AIDS.

*prende un bastone e la pungola sul braccio*

Nulla, andata.

Che si fa in questi casi?

Non saprei, ho solo visto 6 stagioni di E.R., per la laurea ci vuole come minimo l’intera serie tv da 15 stagioni più la metà di Grey’s Anathomy.

Bè forse dovremmo alzarle le gambe o farle bere un bicchiere di brandy,  magari darle i sali, oppure tagliare il filo rosso e dare una pulita alle candele.

Chiamiamo un dottore?

Non credo che serva, magari si riaggiusta da sola.

Si forse hai ragione.

 

Bèh, mi stavi dicendo… poi il posto per tuo figlio alle Poste lo hai trovato?

Ma che Poste e Poste, sticazzi! Hai visto dove siamo in classifica?

Eh, brutta storia quella.

Davvero, se qui non facciamo qualcosa alla svelta…

 

 

Qui la notizia.

Aggiungo una nota personale: una blogger (si dice una blogger? Credo di si) tempo fa insinuò dei dubbi sulla effettiva utilità del dispiegamento massiccio di esercito, carabinieri, corpo forestale dello stato e polizia idrica in punti sensibili come le stazioni della metro. Oggi, come ieri, so che aveva ragione.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 Responses to Life for dummies

  1. Anonimo ha detto:

    Tremendamente reale…
    la chiacchierata tra astanti spensierati di fronte a un corpo inerme..
    neanche la morte ci fredda il cuore ormai..
    siamo immuni da ogni cosa…

  2. Kalest ha detto:

    E’vero. agghiacciante non la violenza in se ma l’indifferenza.
    come se non fosse reale, come se fosse la “ficscion in tivvù” che hanno visto la sera prima.

    mancavano i pop corn.

  3. odiailprossimotuo ha detto:

    concordo, ormai siamo “anestetizzati”

  4. emmett ha detto:

    L anonimato che una citta come roma ci da, e di conseguenza la freddezza nei rapporti porta anche a questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...