Porca [stupida] puttana Eva

Mi sono sempre chiesto il perchè di questa bellissima espressione di cui tutti quanti abusiamo con regolarità.

Penso, anzi, sono sicuro che abbia a che fare con la mitologica Eva della Genesi, quella che fregò la mela a dio, dio si incazzò ed esclamò: “Porca puttana Eva”. Da quel momento, da quelle tre parole vennerò create diverse cose:  la professione della puttana, che fino ad allora non esisteva visto che Eva poteva darla solo ad Adamo e visto che non esistevano i soldi, i soldi stessi, creati dal signore per pagare le prestazioni di Eva e infine l’incesto, visto che chiunque avrebbe fottuto per soldi Eva sarebbe per forza di cose dovuto uscire dal ventre di Eva stessa.

Che poi diciamocelo: bisogna proprio essere delle stupide coglione per rinunciare a immortalità, benessere, comodità, piaceri e al giardino dell’eden per una cazzo di mela. Per un cazzo di frutto questa qui a condannato l’intera umanità a soffrire, partorire, lavorare, guadagnarsi il pane con il sudore della fronte… e infine a morire. Ma dio mio, sei stata creata due giorni fa, sai che dio esiste e che è onnisciente perchè ti parla e ti impartisce divieti come quello di mangiare da quel determinato albero e te cosa fai? mangi da quel albero? hai infinite combinazioni di sapori in infiniti frutti e te ti lasci tentare dal primo serpente che passa? Fai due più due donna: dio esiste? SI, ti parla da sopra le nuvole. Dio vede tutto, sa tutto e può tutto? SI, è dio e c’è, tuo malgrado c’è. E’ un bene far incazzare dio mangiando i suoi preziosissimi frutti?

“Eva”

“Si Signore?”

“Eva, guarda mi dispiace doverti ordinare di non mangiare i frutti di quell’albero li giù. Ti dispiace?”

“No signore, affatto. Posso chiederle il perchè?”

“Ah bè vedi, c’è qui il dio della 47esima dimensione che mi ha chiesto se domenica gli portavo la mia famosa Apple Pie per farla assaggiare ai suoi amici e quindi… ma te come la fai l’Apple Pie?”

“Come scusi? Apple Pie…”

“Lascia perdere, torna pure a goderti il paradiso terreste e a scopare”

Si Eva, è un male mangiare i frutti con i quali il signore avrebbe dovuto preparare la torta di mele, te l’aveva pure detto. Fanculo.

E lei invece li mangia, li mangia e allora dio si incazza, li sbatte fuori dall’eden, lei resta incinta, lui va a fare il metalmeccanico a termini imerese, uno dei due figli si fa la madre, il termine “puttana” può finalmente essere usato e tramandandosi la legenda della cacciata dall’eden si tramanda anche la figura di questa leggendaria cogliona. Ma lasciamo stare. Proviamo un attimo a pensare, così, per assurdo eh, che tutto ciò non sia mai realmente accaduto e che in realtà siano stati un gruppo di barbuti ebbri di vino e pieni di odio misogino a essersi riuniti un giorno a casa di uno di loro a scrivere tutto ciò.

Me li immagino, con le barbe incolte, puzzolenti, con i saldali rotti e le tuniche sporche, vecchi e gobbi, che vedono passare belle ragazze che stanno andando al lago a fare un bagno; me li immagino malinconici e pieni di desiderio allo stesso tempo. Ricordano di quando erano giovani, più alti, più belli, più puliti e… e non scopavano lo stesso. Non hanno mai scopato, e come un ragazzino che non ha la nuovissima playstation sminuisce o comunque ridimensiona le eccezionali e fantasmagoriche capacità del nuovo modello posseduto dal compagno di classe che gliela mostra contento, così loro demonizzano ciò che non hanno mai potuto avere e ciò che hanno agognato per una vita intera.

“Ah le donne, grazie a dio per avercele date” disse un giorno qualcuno al Tempio sospirando pensando al momento in cui sarebbe tornato a casa dalla moglie

“Eh si” rispose sommessamente qualcun altro imbarazzato ed amareggiato per non aver mai potuto dare un morso alla loro morbida pelle e per non aver mai potuto bere un po’ di rugiada.

Poi quel secondo gruppo di persone, mentre qualcuno di loro giocava con fare assorto con la polvere sul pavimento passandoci sopra la suola del sandalo aggiunse: “Non che poi siano tutto questo gran che è…”

“Ma che state dicendo” replicarono gli estimatori delle donne “le donne sono meglio, che ti posso dire, sono meglio anche della ruota e secondo me vuoi siete un po’ finocchi o non vi si alza”

Così si accese un’animata discussione sulle donne e il gruppo degli sfigati venne scacciato dal tempio con epiteti e frasi poco gradevoli. Subito fuori dalle mura tutti quelli che erano stati scacciati si riunirono e con l’orgoglio ferito giurarono vendetta nei confronti dei non sfigati. “Le amate così tanto che ve le faremo odiare”

Così misero in piedi una gigantesca organizzazione, una massoneria, una P2, raggiunsero tutti i posti di potere in città, invecchiarono nel farlo ma alla fine le istituzioni e il potere religioso erano in mano loro. Così decisero di compiere l’ultimo passo: si riunirono a casa di uno di loro e scrissero questa fantastica storia. Le donne sono stupide, malvagie, puttane, demoniache, peccatrici perchè come potete ben vedere hanno mangiato il frutto proibito e ci hanno condannati tutti. Mordete, mordete pure la loro morbida pelle, beve pure la loro rugiada… mordere e berrete del demoniaco. Demoniaci. Il loro piano era giunto a termine. A chi sarebbe più andato di mettersi contro dio e di venerare qualcosa di così “sporco”..a nessuno. Così si poterono pascere beatamente dell’odio contro le donne che andava aumentando, alla nascita di un nuovo mondo in cui nessuno sorrideva e accarezzava le donne ma in cui tutti le trattavano male, a calci in culo, nessuno le voleva più come prima, così come non le volevano loro.

Ok, forse stavolta mi sono spinto un po’ troppo in la.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 Responses to Porca [stupida] puttana Eva

  1. lespeol ha detto:

    Ahahahah!

    Questa è fantastica!!!

  2. chandrasekar ha detto:

    stupendo…come diceva qualcuno:
    A cosa servono le donne da quando hanno inventato i piatti di plastica?
    😉
    chandrasekar.splinder.comc

  3. emmettlathrop ha detto:

    nn ti e mai capitato di dirlo davanti ad una che si chiama eva su un lungomare str-pieno il 12-13 agosto, nn ricordo-.-

    • odiailprossimotuo ha detto:

      mi è capitato di dirlo davanti a un’amica di mia zia. ma credo che un po’ tutti quanti abbiano fatto figure di merda con delle “Eva”. Anche perchè è statisticamente provato che con tutte le volte che un uomo medio dice “porca puttana eva” ce ne sarà per forza una in cui c’è una Eva nelle vicinanze. asd:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...