Relatività Lostiana

Ultima stagione di Lost. La sesta. 16 episodi in totale, 2 dei quali già ce li siamo giocati.

Pretendo, anzi, ESIGO che nei restanti 14 episodi mi si spieghi TUTTO, dalla prima a l’ultima cazzata che ancora non hanno spiegato. Non sono stupido, non mi drogo prima di vedere lost, le mie orecchie funzionano e per vederci ci vedo. Ma non è questo il punto. Il punto è che a 14 puntate dalla fine  questi simpaticoni degli sceneggiatori continuano a infittire il mistero, di quale mistero si parli poi ancora non l’ho ben capito visto che tutto su quella cazzo di isola e in quell’ipotetico e fantastico mondo è accompagnato da un diffuso ma perenne alone di mistero. Ormai non lo segui neanche più tanto bene, hai bisogno di un dizionario, di una guida, di una Lostpedia appunto, per evitare di perderti e per poter dire: “ah si cazzo ora ricordo, quelli erano quelli che in realtà prima erano  cattivi ma poi sono i buoni e diventano neutrali quando la Germania invade la Polonia e Galeazzi è inviato della rai ai mondiali del 2006”

Hai confusione in testa, a mala pena ricordi le ultime puntate della quinta stagione, figurarsi tutti quei piccoli misteri e avvenimenti messi li a caso per far crescere il mistero e farti chiedere: “sono proprio curioso di vedere alla fine come spiegano tutto ciò”

Esigo quindi una spiegazione esauriente di tutto. E se arrivati alle ultime puntate ancora non si dovesse capire un cazzo? Spero per loro che le ultime puntate consistano in una lezione ex cattedra tenuta da JJ Abrams in persona che, con telo bianco attaccato al muro sul quale vengono proiettate tutte le scene rimaste ancora senza una spiegazione e un set di gessetti colorati, mi spieghi passo passo ogni singolo termine di questa complessissima equazione. Lost è un po’ come la relatività, ogni volta che leggi un libro su di essa pensi di averne finalmente compreso ogni singola parola e di averne appreso il significato più profondo. Ma dopo qualche anno o dopo qualche mese ricordi solo di Castore e Polluce, di ipotetici viaggi nel tempo, di orologi che non segnano più tutti la stessa ora e di un tizio di nome Einstein.

Ogni volta volta che guardi Lost ti sembra di ricordare un po’ tutto, di afferrare ogni singola parte del puzzle e di poterla mettere apposto quando ti pare e piace. Ma poi vai a letto e ci ripensi e ricordi solo di un gruppo di sfigati su un isola, di incongruenze, di misteri, di tizi ciccioni, di medici e di fumi neri. Tutto qui.

Esigo che Abrams si metta seduto davanti a me e mi spieghi tutto per filo e per segno o che in alternativa pubblichi qualcosa a riguardo, con dei disegnini e delle freccette, degli asterischi e delle note a piè di pagina. Non posso aver buttato via così tanto tempo, non posso aver seguito 6 stagioni inutilmente. DEVO sapere. DEVO non sentirmi estremamente stupido. Ecco tutto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 Responses to Relatività Lostiana

  1. Mente Oscura ha detto:

    ringrazio il giorno in cui, per puro caso, non vidi le prime tre puntate di lost e, giunta alla quarta puntata, decisi che non mi piaceva inziiare con le cose già avviate.
    benedetto sia quel giorno: non sono una lost-addicted, pur essendo una TF addicted.
    dio c’è

  2. Silvia ha detto:

    Ormai ho perso ogni speranza di poter capire Lost. Ma forse è quello lo scopo della serie…farmi sentire più stupida di quello che in realtà sono…no sono stupida comunque, indipendentemente dalla serie, se fossi stata intelligente avrei cambiato canale alla prima puntata della prima serie di questo incompresibile ed enigmatico telefilm.

  3. The Magic Turtle ha detto:

    E’ proprio vero che la speranza è l’ultima a morire :asd:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...